Postura corretta da seduti al pc: ecco 4 consigli pratici per stare seduto senza farti venire il mal di schiena

E’ possibile avere una postura corretta da seduti al pc per non farti esplodere il mal di schiena anche se lavori 10 ore al giorno?

Se non hai mai sentito un fastidio alla schiena quando sei seduto tante ore a lavorare, allora fai parte di un piccolissimo gruppo di persone che è salvo da questo tormento.

Ma se sei capitato su questa pagina allora molto probabilmente qualche problemino hai cominciato ad accusarlo.

Più dell’80% della popolazione del mondo occidentale sa fin troppo bene cosa vuol dire stare “inchiodato” tante ore davanti al pc e per di più su delle sedie che non sono proprio il massimo del confort.

Secondo i dati dell’Eurostat (Ufficio Statistico dell’Unione Europea) il 40% degli impiegati è sottoposto a fattori che influiscono negativamente sulla loro salute fisica. Di questi, il 47% soffre di dolori alla cervicale, alle spalle, e alla schiena.

Siccome la maggior parte delle sedie che ci sono negli uffici sono antiquate, è quasi impossibile assumere una postura corretta seduti per molte ore e questo causa delle serie conseguenze alla nostra schiena:

  • Muscoli indeboliti
  • Legamenti della schiena deboli
  • Dischi intervertebrali danneggiati
  • Stanchezza

Quando non assumiamo una postura corretta da seduti, ovvero quando sei ripiegato in avanti o “sbragato” , nel corso degli anni le curve della tua colonna vertebrale tendono a rettizzarsi dimezzando la resistenza della schiena.

E se viene a mancare la resistenza le conseguenze possono essere importanti. Artrosi, riduzione dello spazio intervertebrale, ernie e protrusioni discali.

Hai mai provato quella sensazione di stare seduto a lavorare ad un progetto importante e sentire un bruciore che parte dalla schiena, passa per il gluteo e arriva fino giù al piede?

Ti alzi per sciogliere un po’ le gambe ma il dolore invece di diminuire aumenta così tanto da farti uscire fuori di testa!

I disagi ai quali puoi andare incontro possono metterti fuori gioco e farti perdere un bel po’ di autonomia considerando che la maggior parte delle persone che viene operata di ernia del disco di solito ha una convalescenza da 1 mese ( se ti va bene) fino a 6 mesi.

Quindi mettiti comodo e leggi attentamente i consigli che sto per svelarti in modo da non farti arrivare ad un punto di non ritorno mettendo a rischio il tuo lavoro e la stabilità familiare.

Certo che i miracoli li fa solo il padreterno, però questi consigli possono aiutarti a prevenire dei brutti inconvenienti.

POSTURA CORRETTA DA SEDUTI: CONSIGLIO N. 1

Il primo consiglio è di stare seduto in maniera corretta, dritto in modo da conservare le curve fisiologiche della colonna.

“Come faccio a stare tante ore seduto in quella posizione? La sedia nel mio ufficio è vecchia!”

Hai ragione! In molti uffici le sedie sono molto vecchie e non ergonomiche, quindi ti inducono a “sbragarti”. In questo caso, o compri una sedia nuova ergonomica che abbia un supporto a livello lombare, oppure puoi comprare un cuscinetto lombare che ti aiuta a sostenere la schiena.

Un’altra soluzione un po’ più “agricola”, ma sicuramente dà grossi benefici alla schiena: La palla terapeutica.

Non è il massimo a livello estetico ma può aiutare davvero tanto la tua schiena.

Anche molti medici la raccomandano a tutti coloro che soffrono di mal di schiena che per cause lavorative sono costretti a stare tante ore sedute. A differenza delle normali sedie da ufficio, i muscoli della schiena rimangono attivi e si rinforzano, inoltre:

  • Incoraggia ad una postura corretta
  • Rafforza anche i muscoli addominali
  • Dà un movimento libero del corpo in tutte le direzioni

 

"Ora esco dall'ufficio senza dolori e sono veramente felice!"


Ogni giorno uscivo dall'ufficio con dolori terribili al collo e alla schiena, giustificati dal fatto che lavoro 10 ore al giorno seduta al pc. Facendo delle indagini ho scoperto di avere 3 discopatie e usura delle vertebre. Dovevo fare qualcosa! Grazie al metodo Schiena Nuova  in 3 sedute ho risolto i miei fastidi, inoltre ho iniziato ad usare la palla terapeutica al posto della sedia. Non posso crederci... ma ora riesco a fare lunghe passeggiate in montagna senza alcun dolore!



Pina S.
Impiegata

 

 

 

Siediti correttamente in modo da conservare le curve della colonna vertebrale:

  1. Con una sedia ergonomica con supporto lombare
  2. Con un cuscinetto lombare per sostenere la schiena
  3. Con la palla terapeutica al posto della comune sedia da ufficio

 

POSTURA CORRETTA DA SEDUTI: CONSIGLIO N. 2

La seconda cosa da fare è modificare la posizione del pc sulla scrivania. Di solito lo si posiziona di lato alla scrivania (a destra o a sinistra) per avere la visuale libera davanti a sè.

Posizionando il pc lateralmente ti costringe a fare delle rotazioni con la schiena che a lungo andare questa postura possono infiammare i muscoli e articolazioni causando dolori acuti.

Il pc dovrebbe essere posizionato dritto davanti a noi e all’altezza degli occhi. Ma se questo non è possibile in quanto darebbe fastidio al tuo lavoro con i clienti, allora puoi utilizzare una sedia con il sedile che ruota in modo da girarti completamente quando hai bisogno del pc.

Quindi ricapitolando:

  1. Posiziona il pc dritto davanti a te e all’altezza degli occhi.
  2. Se proprio non puoi o non hai spazio a sufficienza, utilizza una sedia con sedile girevole in modo da girarti completamente.

POSTURA CORRETTA DA SEDUTI: CONSIGLIO N. 3

Il 3 consiglio che voglio svelarti che quasi sicuramente non hai mai sentito è quello di evitare i cibi contrattivi.

“Che c’entra l’alimentazione con la postura corretta da seduti?”

C’entra, c’entra eccome!

Molti degli alimenti che utilizziamo quasi quotidianamente irrigidiscono i muscoli.

Secondo la medicina tradizionale cinese, medicina nata circa 5000 anni fa, i fattori esterni come il freddo, l’umidità, l’aria condizionata, la postura scorretta ecc. non sono in grado da sole di provocare dolori e patologie articolari a meno che non ci sia già uno squilibrio interno.

Ti è mai capitato che in alcuni periodi dell’anno hai delle giornate molto intense di lavoro seduto al pc, o in auto per andare dai clienti e non ti accade nulla. E altri periodi in cui basta che stai 10/15 minuti seduto che ti senti come una lama che ti entra nella schiena?

Se anche a te è capitato di notare questa cosa, una delle spiegazioni è che probabilmente hai assunto degli alimenti contrattivi che sommati al lavoro fanno esplodere il mal di schiena.

I maggiori alimenti responsabili sono:

  • La carne rossa e di maiale ( compresi i salumi)
  • latte e derivati
  • I pomodori soprattutto se consumati in inverno
  • Arance, mandarini e frutta tropicale soprattutto se consumati in inverno
  • Zucchero e dolci

Limita al massimo il consumo di questi alimenti e cerca di privilegiare i cereali integrali, la carne bianca, pesce, legumi e verdure.

A volte però anche se assumiamo una postura corretta da seduti può non bastare a risolvere il tuo mal di schiena.

Quante volte hai pensato che hai bisogno di fare della ginnastica ma a causa della mancanza di tempo non ti sei mai iscritto in palestra oppure hai abbandonato dopo poco?

La verità è che la ginnastica è veramente eccellente per curare e prevenire i disturbi alla colonna vertebrale, ma il problema è che spesso il dolore alla schiena non origina SOLO dalla schiena.

I fattori che influiscono negativamente sulla zona lombare possono anche derivare da altre strutture bloccate che hanno modificato la postura come per esempio:

  1. una rigidità del collo
  2. una rigidità di una caviglia a causa di un vecchio trauma
  3. un sovraccarico di tossine in un organo
  4. una cicatrice del parto cesareo ecc

La maggior parte dei personal trainer che ritroviamo in palestra hanno studiato per dare risultati soprattutto di tipo estetico: bicipiti forti, glutei tonici, addome piatto; ma questo modo di lavorare non si sposa affatto con l’esigenza delle persone di curare patologie della colonna vertebrale.

Anche se il loro lavoro lo fanno egregiamente non sono i professionisti adatti per prendere in carico una persona con patologie alla schiena.

Infatti la maggior parte dei programmi di ginnastica che si ritrovano nelle comuni palestre non prendono minimamente in considerazione i fattori prima elencati e soprattutto sono rivolti principalmente alla muscolatura CINETICA e allo stretching.

Quando si fa praticare un programma di ginnastica rivolto alla muscolatura cinetica, o peggio ancora si fa allungare la muscolatura a persone con patologie alla schiena si rischia il più delle volte di dover far pagare un prezzo troppo alto in termini di funzionalità, che si traduce in non miglioramento dei fastidi, perdita di tempo, soldi e aumento dello stress.

Ma ho una buona notizia per te… sto per svelarti il 4 consiglio.

Da oggi è possibile ricevere il tuo programma personalizzato per migliorare la tua postura e rinforzare i muscoli antigravitari (quelli che stabilizzano veramente la schiena) e potrai finalmente sentire sollievo alla schiena

  1.  senza fare ore e ore di ginnastica
  2. senza andare in palestra
  3. senza essere abbandonato

Il mio obiettivo è di migliorare lo stato di salute delle persone anche se non hanno tempo facendole praticare degli esercizi mirati al loro problema.

Se anche tu vuoi unirti alle decine di persone che hanno provato il programma Schiena Nuova allora non ti resta che richiedere un programma cucito su misura per te!

 

A presto!

 

Dr. Agostino Incarnato

Laureato in Fisioterapia, Specializzato in Neuro-Posturologia e Terapia Osteopatico Posturale. Esperto in Ginnastica Antigravitaria e Rieducazione Propriocettiva. Ideatore di Schiena Nuova.


Nell’anno 2015 è tra i SOCI FONDATORI (insieme ad alcuni medici volontari) dell’ “Ambulatorio di Medicina Solidale San Ludovico da Casoria- Onlus”



Dr. Agostino Incarnato

 

Condividi su:
Facebook

Commenti

commenti

Inserisci un commento