Tag: posizione corretta al computer

Postura corretta da seduti al pc: ecco 4 consigli pratici per stare seduto senza farti venire il mal di schiena

E’ possibile avere una postura corretta da seduti al pc per non farti esplodere il mal di schiena anche se lavori 10 ore al giorno?

Se non hai mai sentito un fastidio alla schiena quando sei seduto tante ore a lavorare, allora fai parte di un piccolissimo gruppo di persone che è salvo da questo tormento.

Ma se sei capitato su questa pagina allora molto probabilmente qualche problemino hai cominciato ad accusarlo.

Più dell’80% della popolazione del mondo occidentale sa fin troppo bene cosa vuol dire stare “inchiodato” tante ore davanti al pc e per di più su delle sedie che non sono proprio il massimo del confort.

Secondo i dati dell’Eurostat (Ufficio Statistico dell’Unione Europea) il 40% degli impiegati è sottoposto a fattori che influiscono negativamente sulla loro salute fisica. Di questi, il 47% soffre di dolori alla cervicale, alle spalle, e alla schiena.

Siccome la maggior parte delle sedie che ci sono negli uffici sono antiquate, è quasi impossibile assumere una postura corretta seduti per molte ore e questo causa delle serie conseguenze alla nostra schiena:

  • Muscoli indeboliti
  • Legamenti della schiena deboli
  • Dischi intervertebrali danneggiati
  • Stanchezza

Quando non assumiamo una postura corretta da seduti, ovvero quando sei ripiegato in avanti o “sbragato” , nel corso degli anni le curve della tua colonna vertebrale tendono a rettizzarsi dimezzando la resistenza della schiena.

E se viene a mancare la resistenza le conseguenze possono essere importanti. Artrosi, riduzione dello spazio intervertebrale, ernie e protrusioni discali.

Hai mai provato quella sensazione di stare seduto a lavorare ad un progetto importante e sentire un bruciore che parte dalla schiena, passa per il gluteo e arriva fino giù al piede?

Ti alzi per sciogliere un po’ le gambe ma il dolore invece di diminuire aumenta così tanto da farti uscire fuori di testa!

I disagi ai quali puoi andare incontro possono metterti fuori gioco e farti perdere un bel po’ di autonomia considerando che la maggior parte delle persone che viene operata di ernia del disco di solito ha una convalescenza da 1 mese ( se ti va bene) fino a 6 mesi.

Quindi mettiti comodo e leggi attentamente i consigli che sto per svelarti in modo da non farti arrivare ad un punto di non ritorno mettendo a rischio il tuo lavoro e la stabilità familiare.

Certo che i miracoli li fa solo il padreterno, però questi consigli possono aiutarti a prevenire dei brutti inconvenienti.